Escursione al Monte Biaena

Valutazione

Difficoltà
Avventura
Paesaggio
Interesse storico

Periodo consigliato

Si può raggiungere il monte Biaena con una semplice passeggiata nel bosco oppure percorrendo il sentiero attrezzato 673 da Malga Somator. In entrambi i casi è possibile ammirare la Vallagarina con il fiume Adige e la Valle di Gresta con sullo sfondo l'azzurro del lago di Garda.

Inizio dell'itinerario

Ronzo-Chienis (TN), Val di Gresta presso il Ristorante La Baita

Fine dell'itinerario

Si rientra al punto di partenza

Tappe intermedie

La Baita (h 1227m) – Malga Somator (h 1310m) – Monte Biaena (h 1622m) – La Baita (h 1227m)

Indicazioni stradali – accesso al punto di partenza

Macchina: dall'autostrada A22 uscire a Rovereto Sud e seguire indicazioni per il lago di Garda, arrivati a Loppio svoltare a destra alla rotonda e seguire i cartelli per la Val di Gresta, percorrere la strada provinciale SP88 fino all'abitato di Ronzo-Chienis; superato il paese si giunge in località Prà del Lac e si continua fino a trovare sulla destra il Ristorante La Baita.

Parcheggio

Parcheggiare la macchina in prossimità del Ristorante La Baita.

Descrizione

L'escursione inizia nei pressi del Ristorante La Baita in località Prà del Lac di Ronzo-Chienis in Val di Gresta; un segnavia indica direzione per il Monte Biaena lungo il sentiero 671 e seguendolo si percorre una mulattiera che sale lungo i prati e diventa dopo poco asfaltata. Già da subito si gode di un panorama del monte Stivo e dei campi della Val di Gresta e superati i primi alberi si scorge l'azzurro del lago di Garda e la cittadina di Limone.

Dopo pochi minuti si raggiunge un bivio; a destra si può percorrere il sentiero 671 che in circa 1 ora porta al Monte Biaena lungo semplice sentiero che attraversa il bosco, questo sentiero è consigliato alle famiglie prestando attenzione ad un breve tratto con cordino metallico. Seguendo a sinistra al bivio si prosegue invece verso Malga Somator e da qui si percorre il sentiero attrezzato risalendo fino al Monte Biaena che si raggiunge in circa 1 ore e 30 minuti. Questo percorso è consigliato per escursionisti esperti con adeguata attrezzatura. É sconsigliato percorrere questo sentiero con condizioni meteo avverse specialmente in caso di pioggia e nebbia ed inoltre nei mesi invernali e primaverili nel caso sia presente neve.

Seguendo a sinistra al bivio si percorre la strada asfaltata seguendo le indicazioni per la Malga Somator che si raggiunge in circa 10 minuti. Qui, dopo breve sosta per godersi il panorama su Rovereto e sulla Vallagarina, seguiamo il segnavia 673 per il Monte Biaena e la Via Ferrata del Somator.

Si sale fino a raggiungere un promontorio da cui si gode di una vista sulle altre cime; qui si continua lungo la cresta della montagna prestando attenzione a seguire il sentiero per non rischiare di cadere se ci si sporge troppo. Continuando si rientra nel bosco e dopo un paio di sali scendi il sentiero ritorna in cresta e con cordino metallico raggiunge un punto panoramico da cui si vede sia la Vallagarina verso Est, sia la Val di Gresta con Ronzo a Ovest e sullo sfondo si torna a vedere l'azzurro del lago di Garda.

Qui inizia il tratto di ferrata, un breve tratto esposto e verticale per il quale occorre avere il l'attrezzatura adatta. Superatolo si riprende il sentiero addentrandosi nel bosco e dopo pochi minuti si raggiungono i prati e la croce in vetta al monte Biaena. Qui possiamo sostare su di una panchina di legno ed ammirare la valle sotto di noi, il monte Altissimo di fronte ed in fondo il fiume Adige. Scendendo lungo i prati si giunge al rifugio Biaena gestito dalla Sat della Val di Gresta. Il rifugio è solitamente aperto la domenica nei mesi centrali dell'anno.

Dal rifugio si seguono le indicazioni del segnavia per il Ristorante La Baita e percorrendo il tratto nel bosco si ridiscende piano piano a valle ed in circa 1 ora si ritorna al parcheggio.

Commenti

    Nessun commento

Lascia un commento

Captcha